ERASMUS PLUS

Cos’è il nuovo ERASMUS PLUS
Erasmus + è il nuovo programma di mobilità dell’Unione Europea per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport per il periodo 2014-2020, che ha sostituito, raggruppandoli sotto un unico nome, tutti i programmi di mobilità dell’UE. Esso si basa sulla premessa che investire nell’istruzione e nella formazione è la chiave per sprigionare le potenzialità, indipendentemente dall’età o dal contesto da cui provengono i discenti. Erasmus+ mira quindi ad accrescere la qualità e la pertinenza delle qualifiche e delle competenze.

 ERASMUS PLUS PER IL NOSTRO ISTITUTO 

L’Istituto Comprensivo di Trenzano ha presentato in febbraio un progetto nell’ambito
Erasmus, con fondi europei dal titolo “Steam for a better life”. A luglio abbiamo ricevuto la
comunicazione che il nostro Istituto era stato scelto, nella provincia di Brescia solo altre due
scuole hanno superato la selezione.
Il progetto “Steam for a better life” è partito dall’esigenza da parte del nostro Istituto di
implementare l’utilizzo e lo sviluppo di materiali scientifici per promuovere il coding, il making
e l’approccio esperienziale alle discipline scientifiche. A seguito dell’acquisto di numerosi
strumenti scientifici che è stato possibile ottenere grazie ad un PON, la scuola ha
attualmente in dotazione parecchi strumenti digitali idonei a sostenere l’apprendimento
curricolare e l’insegnamento delle discipline STEM (Scienze, Tecnologia, Ingegneria e
Matematica) :stampante 3D, microscopio ottico con videocamera, carrello con kit di
esperienze per il laboratorio di scienze, robot didattici per la scuola dell’infanzia e primaria,
software didattico per l’apprendimento della matematica.
Come è ben specificato nel PTOF gli obiettivi da perseguire nella costruzione di
progetti/esperienze per il curricolo STEM/STEAM sono:
1. avvicinare gli alunni/e al metodo scientifico attraverso l’osservazione e la
sperimentazione laboratoriale;
2. sviluppare gli elementi fondamentali dell’approccio del problem solving;
3. affrontare i problemi con un approccio “ingegneristico” e utilizzare modelli matematici
per cogliere analogie fra problemi afferenti ad ambiti diversi del reale;
4. sviluppare nei bambini e nei ragazzi competenze matematiche e competenze di
base in scienze e tecnologia;
5. implementare nuove metodologie nell’educazione ambientale all’interno della scuola;
6. concretizzare esperienze significative STEAM a livello verticale che coinvolgano
almeno il 30% degli alunni per ogni ordine di scuola;
7. sviluppare adeguate competenze sia in lingua italiana sia in lingua inglese per
favorire l’inclusione e la socialità;
8. promuovere una didattica che valorizzi il protagonismo e l’attività degli studenti;
9. lavorare per una corresponsabilità educativa diffusa attraverso azioni e riflessioni
interne e di scambio con l’esterno.
Un approccio Steam alla didattica avrà un impatto positivo ed efficace in diversi ambiti: nel
problem-solving, nello sviluppo del pensiero critico, nel collegare le materie scolastiche con
la vita reale. A tal proposito i docenti privilegeranno lezioni e attività Steam basate su
esperienze di vita concrete in ogni ordine di scuola dall’infanzia alla secondaria. In questo
modo saranno maggiormente coinvolti anche gli alunni BES e con disabilità nonché alunni
con difficoltà linguistiche.
Il progetto coinvolge gli insegnanti dall’infanzia alla secondaria e avrà una durata di 18
mesi. Sono stati individuati dei corsi in 4 diverse sedi e per individuare i partecipanti si farà
una selezione e una stesura di una graduatoria fra il personale dei diversi ordini di
scuola:infanzia, primaria e secondaria.
I corsi si terranno a Dublino, Amsterdam, Tenerife e Finlandia.

DOCUMENTI:

. NOMINA RUP

. DICHIARAZIONE DI NON INCOMPATIBILITA’

. CONVENZIONE PER IL PROGETTO DI MOBILITA’ BREVE DOCENTI

. AVVISO DI SELEZIONE PERSONALE INTERNO DOCENTI PER MOBILITÀ INTERNAZIONALE

. ALLEGATI 1-2-3 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ERASMUS